• Vai alla gallery
  • Torna all'indice

Speciale Violenza contro le donne

  • 2013-11-violenza-sulle-donne-1.jpg
  • 2013-11-violenza-sulle-donne-2.jpg
  • 2013-11-violenza-sulle-donne-3.jpg
  • 2013-11-violenza-sulle-donne-4.jpg
  • 2013-11-violenza-sulle-donne-5.jpg
  • 2013-11-violenza-sulle-donne-6.jpg

 

Ogni giorno in tutto il mondo migliaia di donne sono picchiate, violentate o uccise. È un’emergenza che nessuno può più ignorare. Se ne parla poco, ma si tratta di un problema di diritti umani e civili che riguarda tutti noi. Diamo voce tutti i giorni e in tutti i modi possibili a questo raccapricciante fenomeno.

Donne vittime di violenza: un’emergenza mondiale

“È la stessa OMS a coniare il termine “violenza di genere” – afferma la prof. Valeria Dubini (La salute della donna, F. Angeli Ed, 2010) “per indicare un complesso arcipelago di comportamenti rivolti contro le donne che includono violenza domestica, violenza sessuale, violenza psicologica ma anche mobbing o uso del corpo femminile in modo squalificante o irrispettoso.”

La violenza sulle donne in Italia

Stimare l’incidenza e la prevalenza delle varie forme di abuso di genere non è facile: anche se esistono diversi studi ed indagini sul fenomeno, spesso i dati non sono confrontabili per l’applicazione di metodi e criteri differenti. Inoltre spesso i dati evidenti sono solo quelli denunciati; molti episodi – soprattutto quelli che si consumano entro le mura domestiche, rappresentano la parte sommersa dell’iceberg e non vengono riferiti.

La violenza in Italia da parte del partner maschile

Una delle forme più comuni di violenza contro le donne è rappresentata da quella perpetrata dal marito o dal partner. Si tratta di una situazione decisamente contraria rispetto a quanto accade agli uomini, i quali solitamente sono attaccati da uno sconosciuto o da un conoscente piuttosto che da qualcuno che appartiene alla sfera delle relazioni più strette.

La violenza in gravidanza

La violenza si può presentare anche durante la gravidanza, con conseguenze non solo per la donna ma anche per il feto. La gravidanza può essere una conseguenza dello stupro, in questo caso le percentuali sono diverse in base ai contesti e dipendono soprattutto dal grado di diffusione dei contraccettivi non di barriera.

Le conseguenze della violenza sulla salute della donna

La violenza sessuale ha un profondo impatto sulla salute fisica e mentale della donna che la subisce. Non c’è alcun dubbio che la violenza domestica e sessuale influisca in modo negativo sulla salute e sul benessere delle donne che la subiscono: essa incide e logora da un punto di vista fisico, psicologico e sociale. La violenza verso le donne determina, infatti, molte patologie croniche, complicanze ostetriche e ginecologiche e quadri psichiatrici anche rilevanti ed è certamente riscontrabile tra le molte donne che si rivolgono ai servizi sanitari dedicati come rilevato da varie indagini condotte dai Centri di Soccorso Anti-violenza.

TEVAGYN è una testata rivolta ai ginecologi di TEVA Italia Srl – Viale del Mulino 1 – Edificio U10 – Assago P.I. 11654150157 Powered by NT2 - Nuove Tecnologie