La violenza in gravidanza

  • 2013-11-violenza-sulle-donne-1.jpg
  • 2013-11-violenza-sulle-donne-2.jpg
  • 2013-11-violenza-sulle-donne-3.jpg
  • 2013-11-violenza-sulle-donne-4.jpg
  • 2013-11-violenza-sulle-donne-5.jpg
  • 2013-11-violenza-sulle-donne-6.jpg

 

La violenza si può presentare anche durante la gravidanza, con conseguenze non solo per la donna ma anche per il feto. La gravidanza può essere una conseguenza dello stupro, in questo caso le percentuali sono diverse in base ai contesti e dipendono soprattutto dal grado di diffusione dei contraccettivi non di barriera.

 

 

La violenza durante la gravidanza

  • Studi condotti su diverse popolazioni hanno evidenziato che il 5-20% delle donne subisce un abuso fisico o sessuale durante la gravidanza, solitamente da parte del partner.
  • Negli Stati Uniti, le stime dell’abuso durante la gravidanza vanno dal 3% all’11% tra le donne adulte e fino al 38% tra le madri adolescenti con basso reddito.
  • La gravidanza rende la donna più vulnerabile, riducendone tra l’altro la sua autonomia sia emotiva che economia: il partner violento può vivere e cogliere questo momento come un’opportunità per stabilire maggiore potere e controllo sulla donna.
  • Il 30% dei maltrattamenti ha inizio in gravidanza, soprattutto nel 2° e 3° trimestre.
  • Il 69% delle donne maltrattate in precedenza continuano ad esserlo anche in gravidanza.
  • Nel 13% dei casi le violenze aumentano soprattutto se la donna è un’adolescente (tra i 16-19 anni il rischio triplica), nei casi che già vivono situazioni violente, tra le donne di alcuni gruppi etnici immigrati).
  • Uno studio italiano coordinato dalla d.ssa Patrizia Romito di Trieste ha documentato che le donne che subiscono rapporti violenti rischiano 13 volte di più di manifestare depressione post-partum (“blue-syndrome”).

 

Tra i maggiori fattori di rischio di subire violenza durante una gravidanza ci sono:

  • giovane età
  • divorzio o separazione
  • abuso di sostanze
  • storia di precedenti abusi
  • preoccupazione del partner sulla paternità
  • gelosie da parte del partner che percepisce come eccessive le attenzioni rivolte al bambino
  • gelosie da parte del partner che percepisce come eccessive le attenzioni rivolte al bambino

 

PER APPROFONDIRE

Internazionale. La guerra contro le donne, 8/14 marzo 2013

Rapporto 2013 del Soccorso Violenza Sessuale e Domestica (SVSeD) della Clinica Mangiagalli, Fondazione Ca’ Granda Policlinico di Milano, Centro di riferimento della regione Lombardia – policlinico.mi.it/DiCosaHaiBisogno/SVSeD

Rapporto Eures, 2013west-info.eu/files/ESTREMA-SINTESI-RAPPORTO-EURES-OMICIDI-2013

Osservatorio ONDA, Donne e violenza domestica: diamo voce al silenzio
Raccomandazioni sulla violenza sulle donne (Intimate partner violence) per operatori sanitari, 2012

National Intimate Partner and Sexual Violence Survey, 2010 Summary Report
CDC USA, National Center for Injury Prevention and Control, Division of Violence Prevention
Michele C. Black, Kathleen C. Basile et al, November 2011 – cdc.gov/violenceprevention/pdf/nisvs_report2010

Violence against women: Global Picture Health Response. WHO, 2010 VAW_infographic.pdf

Valeria Dubini – Violenza e ripercussioni sulla salute della donna La salute della donna
– Un approccio di genere
Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna
A cura di Flavia Marconi, F Angeli Ed, 2010

Anna Coluccia – Oltre la violenza sessuale: la violenza domestica.
Università degli Studi di Siena, Centro Interdipartimentale di Criminologia e Ricerca Sociale
Comitato per le pari opportunità, 19 Marzo 2009

Dati Istat sulla violenza sulle donne in Italia, 2006
istat.it/violenza
dati.istat.it/DCCV_VIOLENZADONNE

Violenza e salute nel mondo. Rapporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità
(Parte prima) “Quaderni di sanità pubblica”, CIS Ed, 2002

TEVAGYN è una testata rivolta ai ginecologi di TEVA Italia Srl – Viale del Mulino 1 – Edificio U10 – Assago P.I. 11654150157 Powered by NT2 - Nuove Tecnologie